La FIGC ha deciso: scudetto femminile alla Juventus e professionismo dal 2022

In una fase in cui il calcio maschile ha deciso di riaprire i battenti, in una forsennata rincorsa verso la chiusura del campionato, le donne, dopo lo stop ufficiale alla stagione 19/20, sono già al lavoro per preparare al meglio la stagione che verrà. Il consiglio federale ha individuato infatti nel 22 agosto la data utile per riaprire le danze. Intanto, sui tavoli della FIGC, nelle ultime settimane, sono state prese alcune importanti decisioni.

Dietrofront, scudetto assegnato alla Juventus

Dopo una prima decisione di non assegnare lo Scudetto per la stagione 19/20, la FIGC è tornata sui suoi passi: il Consiglio Federale, votando all’unanimità, ha assegnato il Tricolore alla Juventus. Il campionato era stato sospeso con le bianconere prime in classifica dopo

16 giornate e con ben 9 punti di vantaggio su Fiorentina e Milan, che dovevano ancora recuperare lo scontro diretto, dopo la sospensione del torneo causa Covid-19. Per la Vecchia Signora

da calcioefinanza.it

si tratta del terzo scudetto consecutivo dopo quelli conquistati nel 2018 e nel 2019. Nel palmares del club, fondato nel 2017, anche una Coppa Italia e una Supercoppa italiana. Il Consiglio Federale, stabilita la classifica finale attraverso il coefficiente correttivo, ha deciso che Juventus e Fiorentina andranno a disputare la prossima Champions League, mentre retrocederanno Tavagnacco e Orobica. Sono invece promosse in Serie A Napoli e San Marino, mentre retrocedono in Serie C Novese e Perugia.

Professionismo, via libera dal 2022/23

Stavolta ci siamo davvero, dopo tante parole. Le calciatrici italiane diventeranno professioniste a partire dalla stagione 2022-2023. Questo è quanto stabilito dal progetto di introduzione graduale del nuovo status, proposto dal presidente della Figc Gabriele Gravina e approvato all’unanimità dal consiglio della Federcalcio.

da il faroonline.it

Questo progetto è stato ritenuto il migliore per formalizzare un passaggio divenuto ormai improcrastinabile sul tema della pari dignità, garantendo al tempo stesso un periodo adeguato per preparare il sistema, in attesa dei decreti attuativi che sta preparando il ministro dello sport Spadafora nell’ambito della discussione della legge delega di riforma.

Serie A 2020/21 al via il 22 agosto

Le ragazze sono già tornate ad allenarsi, per prepararsi al meglio per l’avvio del campionato 2020/2021, fissato per il 22 agosto, anche per andare incontro alle esigenze della Nazionale impegnata a settembre nelle gare di qualificazione all’Europeo in programma nel 2022. La Serie B, che da quest’anno sarà a 14 squadre per consentire ad ogni girone di C di promuovere una squadra, inizierà il prossimo 13 settembre con due promozioni in A e quattro retrocessioni in C. Si allarga anche la formula della Coppa Italia con 26 partecipanti totali. Per la Supercoppa, invece, si è preferito, tenuto conto della sospensione definitiva del campionato, di varare una formula a 4 con le prime classificate del 2019/20.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *