Milano centra la sesta vittoria consecutiva in Eurolega, grande rimonta della Virtus in EuroCup

Continua lo spettacolo dell’Eurolega con Milano e Barcellona sempre più protagoniste. Le squadre di coach Messina e Pesic infatti hanno consolidato il primato in classifica grazie alle vittorie rispettivamente con Baskonia e Zalgiris. L’ASVEL fa lo sgambetto al CSKA, mentre il Fenerbahce ritrova la vittoria.

Milano, arriva la sesta vittoria consecutiva

eurolega
euroleague.net

L’Olimpia si conferma ancora una volta prima in classifica. Continua la marcia degli uomini di coach Messina che, di fronte a un Baskonia guidato da un ottimo Shengelia, si aggiudicano un match combattuto e contro una delle rivali dirette nella corsa playoff. È il momento di Amedeo Della Valle, top scorer contro la squadra spagnola e decisivo con i suoi canestri nell’ultimo quarto. Il play italiano però è stato costretto a fermarsi per un’infiammazione alla fascia plantare del piede sinistro e verrà valutato in settimana. Stop anche per Gudaitis che ha riportato una distorsione al polso della mano sinistra.

Milano dovrà quindi gestire la situazione infortuni e potrà esserci spazio, in Eurolega, per Moraschini che non ha iniziato nel migliore dei modi la competizione europea (nonostante i due liberi che hanno consegnato la vittoria all’Olimpia contro il Pana).

Trasferta insidiosa quella che vedrà impegnati Scola e compagni alla prossima giornata. I ragazzi di coach Messina voleranno infatti a Mosca per affrontare il Khimki Moscow. Guidata dal solito Shved, la squadra russa è imbattuta tra le mura amiche e ha un record di 5 vittorie e 2 sole sconfitte arrivate contro il CSKA e la Stella Rossa.

Il programma di questa settimana: Real Madrid – Barcellona e CSKA – Fenerbahce

Insieme a Milano anche il Barcellona ha confermato il primato in classifica in Eurolega. La squadra di Pesic è andata a espugnare la Zalgirio Arena grazie alla performance del duo Higgins-Mirotic. Il primo, eletto giocatore della settimana, ha messo a segno 27 punti con un solo errore dal campo. Il secondo, invece, ha realizzato 24 punti chiudendo la partita con un 12/12 dai tiri liberi.

euroleague.net

Passo falso per il CSKA che esce sconfitto nei secondi finali in Francia. L’ASVEL è riuscito a portarsi a casa il match con una tripla di Jordan Taylor che ha chiuso il match sul 67 a 66. Quinta vittoria consecutiva per il Maccabi che, dopo aver battuto in trasferta l’Olympiacos, si conferma in ottima forma sconfiggendo per 104 a 78 l’ALBA Berlino.

Tornano al successo anche le due squadre turche, Efes e Fenerbahce. La coppia Micic-Larkin registra 51 punti e l’Olympiacos cade nuovamente in casa. La squadra di coach Obradovic ritrova la vittoria contro il Bayern con un ultimo quarto decisivo dove a confermarsi tra i migliori di questa stagione è l’ex di giornata Derrick Williams (19 punti).

Il prossimo turno si prospetta molto interessante dato che, oltre il match di Milano, ci saranno due grandi partite: Real Madrid – Barcellona e CSKA – Fenerbahce. Il Clasico vedrà di fronte due squadre in momenti di forma differenti. Il Real (perfetto in campionato) sta trovando la sua dimensione in questa Eurolega e ha già subito 3 sconfitte in questo girone di andata. Il Barcellona invece è l’assoluta protagonista di questo campionato europeo e vuole sicuramente portarsi a casa la vittoria contro i suoi acerrimi rivali. Il Fenerbahce deve trovare di nuovo la continuità ma, dopo la vittoria contro il Bayern, ha di fronte a sé una sfida difficile, ovvero uscire vittoriosi a Mosca e battere i campioni in carica.

EuroCup: Trento croce e delizia, impresa Reyer a Belgrado

eurocupbasketball.com

Pronti, partenza, via. Dopo aver espugnato Istanbul, Trento si ferma di nuovo. Se contro il Galatasaray, gli uomini di coach Brienza avevano vinto con un decisivo ultimo quarto (15-25), incolore è stato invece il secondo tempo contro Buducnost che trova la sua prima vittoria europea. Il momento chiave sicuramente è stato un terzo quarto da dimenticare dove la Dolomiti ha registrato solo 8 punti in confronto ai 31 degli ospiti. Stasera in campo di nuovo le italiane. La Virtus è reduce dalla straordinaria rimonta guidata da Markovic e Weems e successiva vittoria con l’ULM e andrà ad affrontare il Maccabi in una trasferta israeliana mai semplice.

Venezia torna tra le mura amiche e dovrà vedersela con il Lokomotiv Kuban. La squadra di coach De Raffaele viene da 4 vittorie consecutive e vuole continuare il suo percorso dopo aver espugnato la Stark Arena la settimana scorsa con un grande terzo quarto. La Leonessa, dopo essere uscita sconfitta con la capolista Unics Kazan, affronterà la seconda in classifica, Badalona. Partita sicuramente dura e in salita ma con il morale alto data la notizia del ritorno di Marco Ceron, a cui è stata concessa nuovamente l’idoneità sportiva dopo l’infortunio dell’anno scorso dove aveva subito una frattura dell’osso temporale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *