Turkish Airlines EuroLeague

Euroleague 2021/22 – Team Focus: Olympiacos Pireo

L’Olympiacos Pireo è dovuto passare attraverso qualche anno di purgatorio prima di rivedere il sole, il paradiso chiamato Final Four sempre più nel mirino. Da quella sconfitta in finale nel 2017 contro il Fenerbahçe, infatti, i biancorossi di Atene hanno peggiorato di anno in anno le proprie prestazioni. Almeno fino a questa stagione, quando la “Bartzokas’ rule” è tornata a dettare legge.

Turkish Airlines EuroLeague

Euroleague 2021/22 – Team Focus: Zalgiris Kaunas

L’esonero di Schiller dopo solo due giornate, il taglio di Mudiay – ossia colui che doveva essere la stella della squadra – dopo poco più di un mese dall’inizio, l’arrivo di coach Zdovc e una situazione tutt’altro che idilliaca. Dopo non esser andato troppo lontano dalla zona playoff la passata stagione, quest’anno lo Zalgiris Kaunas è il fanalino di coda della competizione dietro il Panathinaikos con un record di 3-13.

Turkish Airlines EuroLeague

Euroleague 2021/22 – Team Focus: Panathinaikos OPAP Atene

Il Panathinaikos sembra destinato ad un’altra stagione nella mediocrità, navigando nelle zone basse della classifica. Al momento e stante lo scontro diretto a sfavore con lo Zalgiris Kaunas, i verdi di Atene sono ultimi con un record di 3-10. Attenzione però perché ad OAKA, la squadra allenata da coach Priftis si è già tolta qualche soddisfazione, battendo le ben più quotate Fenerbahçe, Efes e, per ultimo, Zenit.

Turkish Airlines EuroLeague

Euroleague 2021/22 – Team Focus: Maccabi Playtika Tel Aviv

Il Maccabi Playtika sta tornando, almeno a sprazzi e non attaccando sempre la spina dell’intensità (vedi la più recente sconfitta a Berlino). I “gialli” di Tel Aviv hanno un’identità, uno stile di gioco incentrato sull’intensità fisica e la classe di Wilbekin. Al momento sarebbero agganciati al treno playoff con un record di 7-5 ma il futuro è ancora tutto da scrivere.

Turkish Airlines EuroLeague

Euroleague 2021/22 – Team Focus: UNICS Kazan

Si sono ripresentati in Euroleague sfacciati e senza nulla da perdere, dimostrando un atteggiamento che – specialmente tra le mura amiche della Kazan Hall – li rende pericolosi per tutti. Dopo 11 turni sono agganciati al treno playoff (6-5 di record, settimi assieme ad ASVEL e CSKA) e continuano a sognare. Questo UNICS è letteralmente la mina vagante della competizione.