Roma Femminile

Juventus – Roma: un’altra sconfitta per le giallorosse

La Roma

Tempo di lettura: 5 min

Giornata difficile per le giallorosse di Elisabetta Bavagnoli. Nella decima di campionato, dopo il pareggio con il Florentia, la Roma perde 4 – 1 in casa della Juventus. La squadra capitolina, scesa in campo lo scorso sabato alle 12.30, aveva solo un obiettivo: portare a casa i tre punti. L’impresa non è riuscita, inutile la reazione nel secondo tempo la squadra di Maria Rita Guarino cala un poker pesante per le avversarie.

Un primo tempo timoroso e tanti errori difensivi

Le giallorosse affrontano la squadra più forte del campionato commettendo molti errori e disattenzioni che fanno iniziare la gara in salita per la squadra capitolina. La Juventus sfrutta il timore della Roma, mostrando dal primo minuto di essere superiori sul campo da gioco. Il vantaggio bianconero infatti non tarda ad arrivare: al 12′ minuto Girelli viene lasciata libera di inserirsi nell’area di rigore avversaria e calciare il goal dell’1 -0. La Roma sembra perdere il senso dell’orientamento e le avversarie padroneggiano il campo con facilità. Il raddoppio della squadra di Guarino non tarda ad arrivare: al 25′ le bianconere battono un calcio d’angolo, le giallorosse non riescono ad allontanare il pallone, e Sembrant batte un’incolpevole Ceasar per il 2-0. Il doppio svantaggio sembra risvegliare gli ospiti che, per la prima volta dall’inizio del match, costruiscono un’azione. Lazaro apre bene per Serturini che, defilata, apre il piatto destro e batte Giuliani piazzando sul secondo palo. La numero 15 accorcia le distanze e si conferma la punta di diamante di questa formazione. La riapertura della gara però non dura molto e durante un’altra palla inattiva la difesa della Roma si fa trovare impreparata. Sempre su calcio d’angolo la Juventus prende di nuovo le distanze. Girelli, lasciata libera in area di rigore, stacca e batte Ceaser di testa firmando la doppietta e il 3 – 1. Ed è sotto di due goal che termina il primo tempo della gara.

Una reazione tardiva costa la sconfitta alla Roma

Nel secondo tempo le giallorosse cercano di reagire e di prendere in mano la partita ma con scarsi risultati. Nonostante il match si presenti più equilibrato, grazie alle sostituzioni e al cambio modulo messi in atto da Elisabetta Bavagnoli, le giallorosse non riescono a padroneggiare completamente il gioco. La Juventus gestisce bene il risultato senza soffrire troppo la reazione, seppur tardiva, delle avversarie. Oltre gli errori e la poca convinzione i minuti finali sono accompagnati da un po’ di sfortuna per le giallorosse. All’89’ c’è un’occasione incredibile per la Roma, doppio salvataggio per la Juve sulla linea di porta. Subito dopo arriva il goal che chiude la partita. Al 90′ Hurtig con un tiro a giro sul secondo palo batte Ceasar, la Juventus cala così il poker. La gara termina 4 – 1 per le bianconere.

“Siamo entrate in campo con paura”. Le parole di Elisabetta Bavagnoli

La Roma viene travolta dalla Juventus, una sconfitta prevedibile ma da cui non ci si aspettava una Roma così. Le giallorosse hanno affrontato il match con poca convinzione, concedendo molto soprattutto nella prima frazione di gioco. La formazione capitolina resta ferma a 13 punti e la lunga sosta deve servire per lavorare e non farsi cogliere impreparate a gennaio. In merito alla sfida contro le bianconere l’allenatrice Elisabetta Bavagnoli si è così espressa ai microfoni di RomaTv:

“È stata una partita, non dico dai due volti, ma sicuramente abbiamo concesso un po’ troppo nel primo tempo. Ho avuto la sensazione che siamo entrate in campo con troppo timore nei confronti di una squadra, che merita tutto il rispetto, ma eravamo troppo contratte e abbiamo subito all’inizio. Poi abbiamo cominciato a prendere le misure, ma incontravamo una squadra che è molto forte sulle palle inattive. Siamo state molto ingenue a concedere due seconde palle in occasione dei due gol del primo tempo. […] Nel secondo tempo mi è piaciuta la reazione, eravamo più corte e aggressive, ma non è bastata questa reazione contro una squadra molto forte. Dobbiamo rivedere e analizzare anche oggi gli errori fatti e cercare di trovare delle contromisure”.

Testa ora alla sfida di Coppa Italia di Mercoledì 16.

Condividi:

Pubblicato da Melissa Violetto

Laurea Triennale in Comunicazione, Tecnologie e Culture Digitali e successivamente Laurea Magistrale in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo entrambe alla Sapienza. Amante dello sport, in particolare del calcio in tutte le sue forme. Ha collaborato con Radio Sapienza come Social Media Menager, gestendo soprattutto programmi sportivi. Innamorata dell'arte e di tutto ciò che permetta di esprimere la propria creatività.