Approfondimento pallanuoto

Pallanuoto, Roma alle Final Six! In A2, play off per Latina

È finita la regular season della centesima edizione del campionato di serie A1 maschile di pallanuoto. Non senza sorprese: grazie al 9-13 in casa del Posillipo, la Roma Nuoto si piazza sesta e vola alle Final Six scudetto che inizieranno oggi giovedì 23 maggio a Trieste. È la prima volta nella storia che una neopromossa ottiene un traguardo del genere. La Lazio Nuoto finisce con un gran settimo posto, mentre in A2 il Latina Pallanuoto è matematicamente ai play off con ancora una partita da giocare.

 

Roma Nuoto, chapeau

Mai era capitato che una squadra neopromossa partecipasse alle finali scudetto. Ma c’è sempre una prima volta e questa prima volta si chiama Roma Nuoto. Lo aveva detto coach Roberto Gatto dopo la sconfitta casalinga col Bogliasco: le Final Six erano un obiettivo, un grande traguardo da raggiungere. E così è stato, grazie a una partita sontuosa a Napoli contro il Posillipo: 9-13 il finale, con i romani trascinati dal poker del solito Steven Camilleri.

Proprio tra poche ore l’esordio della banda giallorossa alla Bruno Bianchi di Trieste. L’avversario del proibitivo quarto di finale la BMP Sport Management, terza classificata nella regular season. Ma la Roma Nuoto ha già sfiorato l’impresa contro questi campioni, qualificati anche alle Final Eight di Champions League. A Busto Arsizio, i mastini si imposero sui lupi solo per 9-8 in una gara segnata da un grande equilibrio. Oggi sarà lo stesso? Alle 18 diretta su Rai Web.

 

Lazio Nuoto, altra salvezza tutto cuore

Nell’ultima giornata di campionato, la Lazio Nuoto perde 17-7 contro la capolista AN Brescia. Difficile fare meglio contro la squadra di Sandro Bovo, anche perché i biancocelesti il proprio dovere l’avevano già fatto il sabato precedente, battendo il Savona. E mettendo la firma sull’ennesimo miracolo sportivo portato a compimento negli ultimi anni. Sebastianutti sarà fiero dei suoi ragazzi, alla fine settimi in una stagione che li ha visti protagonisti.

Tra agosto e settembre del 2018, erano molti i dubbi sull’iscrizione al campionato da parte della Lazio. Tante problematiche, qualche giocatore attratto dal richiamo di altre squadre. Ma di gran lunga maggiore la volontà di indossare con orgoglio l’aquila biancoceleste. Ed ecco che i senatori Giorgi, Leporale e Colosimo trascinano una banda di ragazzi a una grande salvezza.Vitale, Cannella e Correggia si confermano ad altissimi livelli, eccellente l’impatto con l’A1 da parte di Antonucci.

 

Serie A2, primi verdetti: Latina Pallanuoto ai play off

Manca ancora una giornata, invece, al termine della regular season in serie A2. I primi verdetti sono arrivati: con il pareggio per 11-11 ad Ancona contro il Pescara, la Latina Pallanuoto è matematicamente terza e qualificata ai play off promozione. In evidenza capitan Lapenna, autore di 5 reti. Da qui in poi gli uomini di Mirarchi dovranno cambiare marcia se vogliono provare, come da obiettivo, a salire in A1. I play off saranno un campionato a parte.

Al contrario, finisce virtualmente la corsa al quarto posto della Roma Vis Nova. A Monterotondo, i ragazzi di Calcaterra cedono il passo alla capolista R.N. Salerno per 10-13. Il grande girone di ritorno e le sei vittorie consecutive non sono bastate ai Leoni per recuperare il terreno perso nella prima parte della stagione. Peccato, soprattutto per la sconfitta di sabato scorso in casa dei Muri Antichi, ormai penultimi. Con quei 3 punti sarebbe andata in modo diverso, difficile ora che il Pescara perda l’ultima partita proprio a Catania.

Già da qualche settimana più rilassata la Roma 2007 Arvalia, che esce sconfitta dal Foro Italico per 9-11 contro il Telimar Palermo. Partita strana, con un’alternanza di parziali vinti (3-0, 1-5, 3-1, 2-5, ndr) che porta la gara a un sostanziale equilibrio. Romani in vantaggio 9-8 a metà del quarto tempo, poi break decisivo dei siciliani che portano a casa 3 punti fondamentali e la certezza del secondo posto. Il Telimar si prepara ai play off, la Roma 2007 ci lavorerà per l’anno prossimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *