Decisioni UEFA sulle conclusioni di Champions ed Europa League

Ora è ufficiale. La Champions League 2019-2020 sarà assegnata con una Final Eight che si disputerà a Lisbona. La decisione è stata presa dal comitato esecutivo della Uefa. Anche l’Europa League si concluderà con una Final Eight da giocare in Germania. La Supercoppa Europea si svolgerà invece a Budapest.

Final Eight Champions League a Lisbona

Calcio e Finanza

Ufficiale la Final Eight a Lisbona per assegnare la massima competizione continentale per club. Prima di tutto però si dovrà giocare il ritorno degli ottavi di finale mancanti (già qualificate ai quarti Atalanta, Lipsia, PSG e Atletico Madrid), ovvero Juventus-Lione, Barcellona-Napoli, Manchester City-Real Madrid e Bayern Monaco-Chelsea. Si giocheranno il 7 e l’8 agosto, ancora da decidere se si disputeranno negli stadi di casa programmati o già in Portogallo. Poi il via al nuovo formato con partite in gara unica per portare a termine la competizione: quarti di finale il 12, 13, 14 e 15 agosto, semifinali il 18 e 19 agosto e finale il 23 allo stadio Da Luz, casa del Benfica. L’altra location scelta è lo stadio José Alvalade, sempre a Lisbona e casa dello Sporting. Il Do Dragão di Porto e il Dom Afonso Henriques di Guimarães si aggiungeranno agli stadi di Lisbona per gli ottavi di finale, se necessario.

Le partite inizieranno tutte alle ore 21. Ancora da selezionare le date dei sorteggi di quarti e semifinali. In caso di parità nella partita secca si procederà con supplementari e rigori. Stesso regolamento anche per le partite di altre competizioni per cui sono state prese le medesime decisioni. Saranno consentite cinque sostituzioni in tutte le rimanenti partite della stagione 2019-20. Inoltre, Istanbul (sede originaria della finale 2020) ospiterà la finalissima del 2021, facendo slittare di un anno le successive: San Pietroburgo va al 2022, così Monaco di Baviera al 2023 e Wembley al 2024.

Final Eight Europa League in Germania

Agenti Anonimi

Anche per la seconda competizione del continente la decisione ora è ufficiale. La formula sarà sempre una Final Eight, con sede in Germania tra il 10 e il 21 agosto. Prima però si ripartirà dagli ottavi: sei ancora i match da disputare per quanto riguarda il ritorno (Copenaghen-Basaksehir, Wolverhampton-Olympiakos, Bayer Leverkusen-Rangers, Shakhtar-Wolfsburg, Basilea-Eintracht e Manchester United-LASK). Discorso diverso per Inter-Getafe e Roma-Siviglia, le cui sfide di andata non sono mai state giocate e saranno disputate in partita secca in Germania, ma con sede ancora da confermare.

Le partite si giocheranno il 5 e il 6 agosto su due orari: ore 18.55 e ore 21. Poi il via alla Final Eight: quarti il 10 e 11 agosto. Semifinali il 16 e 17 agosto. Finalissima a Colonia il 21 agosto. Tutte le partite inizieranno alle ore 21. E a proposito di città: oltre a Colonia saranno Duisburg, Gelsenkirchen e Düsseldorf ad ospitare la Final Eight. Danzica, sede originaria della finale, è stata spostata al 2021 e, come nel caso della Champions, slittano tutte le altre programmate: Siviglia va al 2022 e Budapest al 2023.

Supercoppa Europea ed Europeo

Budapest sarà invece la sede della prossima finale della Supercoppa Europea, prevista alla Puskás Aréna il prossimo 24 settembre alle ore 21. Slittano le originariamente previste: Belfast va al 2021, Helsinki al 2022 e Kazan al 2023. Mentre non cambiano le dodici sedi dell’Europeo itinerante che si sarebbe dovuto svolgere nell’estate del 2020, spostato al 2021: Roma, Baku, Copenaghen, Monaco di Baviera, Londra, Dublino, Amsterdam, Bucarest, San Pietroburgo, Glasgow, Bilbao e Budapest. Tutti i biglietti esistenti restano validi per il torneo nel 2021.

Le parole di Ceferin

Goal.com

Sono felice che siamo riusciti a far ripartire quasi tutte le nostre competizioni. Il calcio sta guidando il ritorno verso una vita più normale in Europa, e voglio ringraziare in particolare gli operatori sanitari che si sono presi rischi e hanno fatto sacrifici per darci l’opportunità di giocare ancora“. Così il Presidente della Uefa, Aleksander Ceferin, ha commentato il calendario per la ripartenza.

Oggi non c’è alcuna ragione per pensare a un piano B anche se monitoriamo la situazione giorno per giorno. Se dovessi rispondere oggi, non penso che sarebbe possibile avere spettatori alle Final Eight di Champions ed Europa League, ma le cose cambiano rapidamente: un mese fa non potevo dire se avremmo ripreso a giocare e ora lo faremo. Non abbiamo deciso ancora se ci saranno o no spettatori, valuteremo la situazione all’inizio di luglio e vedremo. Sarebbe sbagliato per noi deciderlo in anticipo in base alla situazione in questo momento“.

Champions femminile e Youth League

Tutte le rimanenti gare della competizione femminile si disputeranno sotto forma di torneo Final Eight a eliminazione diretta in gara singola allo stadio San Mamés di Bilbao e allo stadio Anoeta di San Sebastián, i quarti di finale il 21 (ore 18) e 22 agosto (ore 20), le semifinali il 25 e il 26 agosto alle 20. E la finale il 30 agosto alla stessa ora a San Sebastián. Per quanto riguarda la Youth League, l’Uefa fa sapere che il torneo finale a otto squadre si svolgerà allo stadio Colovray di Nyon tra il 18 e il 25 agosto. I quarti di finale si terranno il 18-19, le semifinali il 22 e la finale il 25 agosto.

Champions ed Europa League 2020-21

Sono state ufficializzate anche le date della prossima edizione della Champions League che comincerà (nei suoi turni preliminari) nello stesso momento del completamento del torneo in corso 2019-20. Si partirà infatti l’8 agosto (con gare singole) e si chiuderà con gli spareggi (andata e ritorno) del 30 settembre. La fase a gironi partirà invece il 20-21 ottobre. Quella dell’Europa League il 22 ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *