Doppio turno in Eurolega, festa italiana in Eurocup

Settimana intensa in Eurolega con il doppio turno e molti incroci interessanti. In Eurocup sorridono le italiane: en plein e 4 su 4 alle Top 16.

Milano vuole rompere il digiuno di vittorie con Valencia

Non si rialza l’Olimpia Milano, sconfitta per la quinta volta consecutiva in Eurolega (sei partite perse nelle ultime sette). Il ko in casa del Real Madrid per 76-67 è uno schiaffo dritto in faccia: Milano gioca l’ennesima ripresa sotto tono, dilapidando 11 punti di vantaggio e impantanandosi ad appena 28 punti segnati negli ultimi 20′. Micov è l’unica opzione offensiva credibile (22 punti con 4/5 su tre), mentre Sergio Rodriguez (6 punti e 3 perse) non si fa rimpiangere da ex. La carica per il Real la suonano Campazzo (12 assist), Randolph (16, 5/11 da tre) e Mickey (15). Milano non ha mai vinto nella sua storia a Madrid (anche se per più volte ci è andata vicino), e questa sera al Forum contro un’altra spagnola, il Valencia, la squadra di Messina deve cercare di invertire la rotta. Ma gli spagnoli, dopo un avvio difficoltoso (cinque sconfitte), hanno vinto sei delle successive nove gare (5/5 in casa) e nell’ultimo turno hanno abbattuto in modo molto convincente il Kirolbet Vitoria. E’ una squadra profonda, con numerosi giocatori nel giro della Nazionale spagnola campione del mondo, come il playmaker Quino Colom, anche se Joan Sastre, Guillermo Vives e l’espertissimo Fernando San Emeterio dovrebbero essere assenti. Servirà la super Olimpia che aveva iniziato la stagione europea con sei vittorie nelle prime sette giornate, altrimenti il treno playoff rischia di sfuggire di mano.

Così il coach dell’Olimpia, Ettore Messina: “Giochiamo una partita fondamentale per costruire il nostro futuro in EuroLeague. Ripartiamo dalla vittoria di Venezia e dall’eccellente primo tempo di Madrid per tentare di vincere questa gara. Ho grande rispetto di coach Ponsarnau da molti anni, fin da quando allenava a Manresa. Valencia ha avuto numerosi infortuni, ma gioca una bella pallacanestro, attorno ad un giocatore molto versatile come Bojan Dubljevic”.

Doppio turno in Eurolega

Continua la marcia inesorabile dell’Efes che continua a vincere e questa volta a farne le spese è stato lo Zalgiris Kaunas di Jasikevicius, che ha visto violare il proprio parquet dalla squadra di Ataman in un match comunque equilibrato e finito 74-68. Conferme importanti arrivano anche dal Barcellona e dal Maccabi che vincono rispettivamente con l’ASVEL e lo Zenit. Nel big match del 14° turno spicca la vittoria in extremis da parte del Panathinaikos ai danni del Fenerbahce di Obradovic per 81-78. Il CSKA continua il suo cammino vincendo nettamente contro la Stella Rossa, mentre le ultime due partite si sono concluse solamente ai tempi supplementari: da una parte l’Olympiacos ha avuto la meglio del Khimki dopo una grande rimonta nel quarto quarto, dall’altra il Bayern Monaco è uscita vincitrice nel derby tedesco contro l’Alba Berlino grazie alla freddezza ai tiri liberi di Maodo Lo.

Le partite più importanti del 15° turno, che si disputeranno tra oggi e domani, sono senza dubbio il remind della scorsa finale di Vitoria tra l’Efes e il CSKA, e lo scontro ad alta quota in chiave playoff tra il Maccabi e il Panathinaikos, entrambe reduci da un ottimo stato di forma. Da sottolineare anche lo scontro a tinte spagnole tra il Baskonia, che deve vincere per non perdere il treno playoff, e il Real Madrid, che invece viene da ben 9 vittorie consecutive.

Le italiane in Eurocup fanno en plein

Molte più soddisfazioni le hanno regalate le quattro squadre impegnate in Eurocup che hanno colto altrettanti successi. Le imprese più importanti le hanno messe a segno senza dubbio la Germani Brescia e la Dolomiti Energia Trento che con le unghie e con i denti hanno raggiunto le Top 16 a cui erano già qualificate l’Umana Reyer Venezia e la Virtus Segafredo Bologna. I biancoblu lombardi hanno piegato al PalaLeonessa i francesi del Nanterre 85-78, mentre Trento ha sconfitto con un perentorio 88-76 l’Unicaja Malaga. Vincono anche la Virtus Segafredo Bologna, che era già certa dell’accesso alle Top 16, e che ha messo in ghiaccio anche il primo posto del gruppo A sbancando Montecarlo 81-72, e l’Umana Reyer Venezia che, come i bolognesi, chiude al primo posto il suo girone, vincendo di misura sul Lietuvos Rytas con il punteggio di 76-74.

Nei raggruppamenti dei prossimi gironi delle Top 16 di Eurocup, troviamo le quattro italiane presenti in due gruppi. Nel girone F Venezia e Brescia dovranno vedersela con i greci del Promitheas Patrasso, formazione molto ostica soprattutto fra le mura amiche, e con i tedeschi di Oldenburg, squadra in cui militano volti noti della Serie A come l’ex canturino Blakes e l’ex varesino Tyler Larson. Un raggruppamento in cui l’Umana Reyer può vestire i panni della favorita mentre la Leonessa può giocarsela senza problemi. Nel gruppo E invece le V nere e Trento avranno sicuramente due competitor agguerrite come il Partizan Belgrado di Andrea Trinchieri e i turchi del Darussafaka, formazione che ha vinto la competizione nel 2018. Un gruppo sulla carta molto competitivo e difficile in cui proprio per l’Aquila sembra sulla carta essere proibitivo, mentre la Virtus di Djordjevic ha tutte le carte in regola per passare il turno di Eurocup.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *