Coppe Europee

EuroCup: un sorprendente Monaco si aggiudica la finale!

https://www.eurocupbasketball.com/
https://www.eurocupbasketball.com/

Tempo di lettura: 4 min

Chi l’avrebbe mai detto che Monaco si sarebbe laureato campione? Tra le quattro semifinaliste era sicuramente la meno quotata alla vittoria finale. Anche perché sulla carta l’Unics Kazan, la Virtus Bologna e il Gran Canaria erano visti come superiori rispetto alla squadra del principato. Il Monaco ha meritamente meritato la vittoria dell’EuroCup, dimostrando grande gioco di squadra e un ottimo feeling tra coach Mitrovic e i giocatori.

Lo spirito di squadra di Monaco ha prevalso sull’Unics

L’Unics non ha avuto vita facile contro l’apporto offensivo e difensivo del Monaco. In gara 1 la squadra del Principato è partita molto meglio rispetto all’Unics, merito anche delle ottime prestazioni di Gray (23 punti) e Lessort (17 punti). Per gli ospiti non sono bastati i 22 punti di Klimenko. Ma la vera prestazione corale da parte del Monaco si è vista in gara 2: la vittoria sul campo di Kazan per 83-86 è stata più combattuta del previsto. Anche perché l’Unics prima di questa gara, aveva perso solamente una volta in casa. Il Monaco, nonostante gli infortuni, è stata sempre a contatto con l’Unics già dai primi minuti, dove i padroni di casa hanno messo già in chiaro che vogliono provare a portare la serie a gara 3.

https://www.eurocupbasketball.com/
https://www.eurocupbasketball.com/

Dopo un primo quarto chiuso sul 26-24 a favore dell’Unics, nella seconda frazione il Monaco ha alzato il ritmo grazie alle giocate di Bost e Gray (25 punti), portando gli ospiti in vantaggio all’intervallo sul 47-48. Al rientro dagli spogliatoi, la partita ha visto una parità tra le due squadre, dove ai canestri di John Brown rispondeva presente Marcos Knight; difatti entrami i lunghi hanno chiuso la partita in doppia-doppia: 16 punti e 10 rimbalzi per l’ala dell’Unics, 14 punti e 12 rimbalzi per il giocatore del Monaco.

Nell’ultima frazione gli ospiti allungano di 6 lunghezze con Bost, ma l’Unics è bravo con Smith e Canaan ad impattare la partita e a trovare il vantaggio sull’83-81 a meno di 1 minuto dalla fine. Ma la svolta per gli ospiti arriva grazie al gioco da 3 punti di O’Brien, che grazie al canestro e fallo porta Monaco sul +1 (83-84), per poi concludere la partita sul 83-86 e far laureare, per la prima volta nella sua storia, il Monaco campione nell’EuroCup. Vittoria tanto meritata quanto inaspettata per Monaco, impaziente per il suo approdo in EuroLeague. Infatti è una bellissima favola quella che ha vissuto la squadra del Principato in EuroCup e siamo sicuri che vorrà stupire anche in EuroLeague.

Quale futuro per Monaco e Unics?

Ad attendere le due squadre nella prossima stagione ci sarà l’EuroLeague. Il team russo ha già partecipato in 3 edizioni della massima competizione cestistica europea, esattamente nelle stagioni 2011/12, 2014/15 e 2016/17. Per l’Unics non sarà quindi un ambiente nuovo, ma dovrà implementare il suo roster, specialmente per quanto riguarda i giocatori russi. Brown, Smith e Canaan, a meno di nuove pretendenti, saranno la base dell’Unics Kazan su cui ripartire la prossima stagione.

https://www.eurocupbasketball.com/
https://www.eurocupbasketball.com/

Stessa discorso per il Monaco, il quale ha un’ottimo roster per quanto riguarda il reparto “stranieri”, ma dovrà trovare qualche altro giocatore francese di alto livello da affiancare a Lessort se non vorrà essere la vittima sacrificale della prossima stagione di EuroLeague. Sarà difficile anche trattenere Gray, votato MVP delle finali di EuroCup: la guardia sarà sicuramente un pezzo pregiato del prossimo mercato. Per la questione palazzetto invece, Monaco gioca in una bella ma pur piccola arena. I 3700 posti non bastano per poter partecipare all’EuroLeague, costringendo quindi la squadra a trovare una nuova “casa”, almeno per la competizione europea.

Condividi:

Pubblicato da Giacomo Cotlar

Nato a Roma nel '92, laureato in "Comunicazione, Valutazione e Ricerca Sociale" presso La Sapienza. Appassionato di pallacanestro europea e NBA, hockey sul ghiaccio e Formula1