Roma Femminile

Linari non basta: la Roma pareggia a San Gimignano con la testa al Milan

Tempo di lettura: 4 min

Nella terzultima giornata del campionato di Serie A femminile, la Roma, ospite della Florentia a San Gimignano, non va oltre l’1 a 1. Nonostante una quarta posizione da difendere, che permetterebbe l’accesso alla Final Four di Supercoppa Italiana, le energie mentali delle ragazze di Bavagnoli sono chiaramente rivolte alla finale di Coppa Italia del 30 maggio. Il gol in apertura di Linari, non sufficiente per portare a casa l’intera posta, ha comunque permesso alle Giallorosse di eguagliare il record di punti, con la possibilità, a due gare dal termine, di stabilire un nuovo primato.

Primo tempo, Cantore risponde a Linari: parità all’intervallo

Betty Bavagnoli replica la formazione tipo delle ultime giornate, con Bonfantini a sostituire l’infortunata Andressa, ancora alle prese con la lesione al bicipite femorale, e Baldi tra i pali. L’obiettivo della Roma è quello di perfezionare la condizione in vista dello storico impegno del 30 maggio, e le premesse ci sono tutte. Dopo nove minuti un calcio d’angolo di Bernauer pesca Linari, che, con una gran girata di piatto, insacca all’angolino. Dopo il gol le capitoline decidono di gestire il match senza particolari affanni, non concedendo occasioni pericolose alle padrone di casa. Alla mezzora la Roma accelera:  prima è Serturini a sfiorare il gol con un bolide da fuori area, poi Lazaro, splendidamente servita da Thomas, si divora a tu per tu con Tampieri il gol del raddoppio.

Come nella più classica delle leggi non scritte del calcio, i gol divorati risvegliano la Florentia. Al 45’ un’ingenuità di Soffia regala un rigore alle padrone di casa: Cantore dal dischetto allarga il piattone per l’1-1 all’intervallo.

Secondo tempo, le Giallorosse spingono ma non trovano il gol-vittoria

La Roma rientra in campo con la giusta cattiveria, con la volontà di ritrovare al più presto il vantaggio. Al 58’ Thomas svetta su cross di Soffia, impattando male il pallone che termina alto. Da uno dei soliti affondi di Bonfantini nasce poco dopo un’altra occasione per la Roma: sull’angolo conquistato Serturini cerca il gol ancora dalla distanza, senza fortuna. Da segnalare al 70’ il ritorno in campo di Giada Greggi, dopo uno stop di oltre 7 mesi per la rottura del crociato. All’82’ è Soffia ad andare vicina al gol: ancora sugli sviluppi di un corner, la n°4 giallorossa è la più lesta ad avventarsi sul pallone, calciando però sopra la traversa da posizione ravvicinata.

Linari

L’ultimo brivido del match arriva a cinque dal termine. L’ennesimo calcio d’angolo rischia di essere decisivo per la Roma, con Linari che sfiora la clamorosa doppietta personale con un colpo di testa che si stampa sul palo.  Sull’immediata ripartenza, un errore in disimpegno porta la Florentia a un passo da una beffarda vittoria. E’ strepitosa Baldi nel respingere il fendente di Anghileri. La partita termina così 1-1, con le Giallorosse che a quota 36 punti, eguagliano il record stabilito nella stagione 2018-19.

Le dichiarazioni delle protagoniste

Non particolarmente soddisfatta Elisabetta Bavagnoli ai microfoni di RomaTv: “non siamo contenti ma credo che abbiamo fatto 75 minuti nella loro metà campo, abbiamo prodotto tanto. Ci è mancato un passettino, cinismo, convinzione, cattiveria agonistica. Poi sul ritorno di Greggi: “nota positiva il suo ritorno dopo 6 mesi e mezzo. Sono felicissima di averle dato questa possibilità. Ci aiuterà tanto, ha quella frequenza di passo, quella grinta e quella determinazione importante”.

La stessa Giada Greggi si è detta entusiasta di aver ritrovato le sue compagne: “sono contentisisma di essere tornata in campo ed essermi riunita alle mie compagne. Stiamo facendo un percorso bellissimo; ci sta un po’ di stanchezza, ma ci stiamo preparando al meglio per la finale di Coppa Italia”.

Condividi:

Pubblicato da Lorenzo Piersanti

Nonostante un diploma al liceo scientifico ho capito che la matematica non sarebbe mai stata il mio mestiere. Ho quindi conseguito una Laurea triennale in Scienze della Comunicazione prima, e una Laurea specialistica in Media, Comunicazione e Giornalismo poi. Redattore presso la testata giornalistica Wild Italy, prima di sposare il bellissimo progetto del L'Occhio Sportivo. Nel mezzo ho anche effettuato un tirocinio presso Calciomercato.com. Tutto questo perchè sono un amante dello sport a tutto tondo, in particolare del calcio. Mi piace raccontare il pallone in tutte le sue sfaccettature, senza compromessi.