Approfondimento serie A2

Serie A2, inizio convincente per le romane

La grande pallanuoto è tornata. Finalmente è iniziata anche la serie A2, con la vittoria della Latina Pallanuoto nel derby con la Roma 2007 Arvalia per 9-7. Ma anche con la sconfitta onorevole della Roma Vis Nova a Palermo, finale 11-10. L’Occhio Sportivo apre un focus sulla serie cadetta, come sempre guardando al girone Sud. Andiamo ad analizzare la prima giornata, con un occhio puntato su quello che succederà dopodomani.

 

Bentornata serie A2

Non ce ne voglia la serie A1, ma l’A2 si dimostra come sempre un campionato bello, vivo e incerto. Più interessante. La colpa è della Pro Recco, che da 13 anni fa la voce grossa e ammazza il campionato. Le si accodano AN Brescia e BMP Sport Management, che riescono a perdere punti solo quando si incontrano. Il resto è una bagarre per ottenere la salvezza. I posti più ambiti? Quelli dal settimo al nono posto: niente play off, niente play out e stagione che si chiude in anticipo per la gioia di tutti.

Basta questo per capire che l’A1 negli anni ha quasi completamente perso il suo appeal. Meno male che è iniziata la serie A2, dove i colpi di scena non mancano mai. Dove i giovani, forse, hanno più spazio, dove ognuno può perdere e vincere ovunque. L’ultima affermazione vale quest’anno più di sempre. Perché tante società hanno speso e il livello tecnico è tornato a crescere.

Ed ecco allora lo scoppiettante pareggio tra Cesport e Pescara a Napoli e l’impresa sfiorata dalla Roma Vis Nova. La prima vittoria del Cus Messina, dopo un inizio di grande personalità dell’Arechi Salerno, avanti 1-4 e poi rimontata dai siciliani. Ma anche la faticosa vittoria del Latina nel derby, con la Roma 2007 che non ha mai mollato. R.N. Salerno e Acquachiara, invece, hanno avuto facilmente la meglio rispettivamente di Muri Antichi e Crotone.

 

Roma Vis Nova, impresa sfiorata

Il campionato comincia, quindi, con i migliori auspici. Anche per la Roma Vis Nova, che esce sconfitta per 11-10 dalla tana del Telimar Palermo. I ragazzi di Calcaterra soffrono l’avvio sprint dei siciliani e vanno sotto 4-1. Ma sono bravi poi a risalire la china, a tornare in partita e a giocare alla pari con i quotati palermitani. Davvero squadra interessante, rinforzata e non poco dall’arrivo di Lamoglia tra i pali e del polivalente Saric.

Ma torniamo ai romani. Non uscire con le ossa rotte dalla piscina del Telimar non è mai facile e non lo sarà sicuramente neanche quest’anno. La Vis Nova torna a casa senza punti, ma con la consapevolezza di essere un ottimo collettivo. Impreziosito da qualche individualità importante, Maras su tutti. I pronostici pre-campionato non erano azzardati: questa è una squadra che può puntare ai play off.

Non sarà facile vincere neanche sabato prossimo, quando a Monterotondo, nuovo campo gara dei Leoni, farà visita il Cus Messina. I neopromossi siciliani sono squadra ostica, con Klicovac, Sacco e Cusmano su tutti. Abbiamo detto più volte che questo campionato sarà equilibrato e difficile da affrontare ogni settimana. Starà alla Roma Vis Nova fare di tutto per iniziare a muovere la classifica.

 

Derby regionale alla Latina Pallanuoto

Classifica che ha subito mosso la Latina Pallanuoto di coach Maurizio Mirarchi, che non sbaglia la prima nella nuova casa neroazzurra ad Anzio. Davanti a loro, però, i pontini hanno trovato un’ottima Roma 2007, ben messa in acqua dal tecnico Ciocchetti. MVP della partita il difensore del Latina Giacomo Gianni, autore di un gol e di una perfetta marcatura ai danni del centroboa avversario Miskovic.

Forse proprio il centro serbo è mancato all’appello in casa giallorossa. Fiorillo (3 reti), Faiella (1) e l’intramontabile Vittorioso (2) non hanno deluso le aspettative. Buona la fase difensiva, che pur ha dovuto fare i conti con un centroboa del calibro di Federico Lapenna. A proposito, grande gara la sua. Ha giocato molto e bene, sempre al servizio dei compagni di squadra.

Impossibile non menzionare Goreta, autore di un poker decisivo ai fini del risultato finale. Dopodomani Latina Pallanuoto che andrà a far visita all’Arechi, forse una delle due trasferte meno complicate dell’anno. Scontro più impegnativo per la Roma 2007 che affronterà al Foro Italico la Cesport. Buonocore, Di Costanzo e Saviano sono giocatori esperti, i napoletani venderanno cara la pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *