Roma Femminile

Riparte il campionato di Serie A femminile dopo un mese di stop

campionato

Tempo di lettura: 4 min

Dopo un mese di stop e la Final Four della Supercoppa italiana torna finalmente il campionato di Serie A femminile. La squadra di Elisabetta Bavagnoli ha perso per 2 – 1 la semifinale contro la Juventus. Le ragazze hanno saputo tener testa alla capolista, mostrando una buona maturità di gioco e facendo sudare alle bianconere il biglietto per la finale. La performance delle romane è stata convincente e buona, trascinando la squadra di Rita Guarino ai supplementari dove la squadra capitolina si è difesa con ordine all’attacco della capitolista. Non è bastato, ma la gara dello scorso 6 gennaio è un buon punto da cui ripartire.

Roma – Napoli: non è ammesso sbagliare

Il percorso della Roma femminile fin qui è stato molto altalenante. Quattro pareggi, tre vittorie e tre sconfitte collezionate dalle giallorosse nella prima parte del campionato che per ora le vede al settimo posto con tredici punti, ben lontane dagli obiettivi che si era prefissata la squadra ad inizio stagione. Lontane dalle prime quattro posizioni della classifica le ragazze di Elisabetta Bavagnoli non possono sbagliare e devono partire bene in questo girone di ritorno. Uno dei grandi limiti fin qui dimostrati è la difficoltà nel concretizzare. La Roma, durante i match, crea tantissime azioni da gol non concretizzate.

Il livello di gioco è buono, vi è un’ottima coesione di squadra ma si sono commessi troppi errori che non hanno permesso alle giallorosse di portare a casa punti importanti. Un caso emblematico è stata la gara contro il Florentia, la squadra capitolina ha disputato una buona gara a livello di gioco e ha creato numerose occasioni da gol che però non sono state concretizzate. Una sorta di tallone di Achille che porta la squadra a perdere punti importanti.  Punto debole che è stato riconosciuto anche dalle protagoniste, come Annamaria Serturini ai microfoni di SkySport:

“[…].Sicuramente non è la nostra stagione migliore, facciamo tantissime azioni da gol ma non riusciamo a concretizzarle.”

campionato
Getty Images

Non solo, molto spesso la squadra non crede fino in fondo nelle proprie capacità, mostrando anche timore nei confronti delle avversarie. C’è bisogno di maggior consapevolezza, la Roma ha tutte le carte in regola per far bene. Un campionato che sembra in salita, caratterizzato da momenti di up e di down. Note positive riguardano il livello di gruppo, una squadra ordinata che riesce a gestire bene il gioco e a padroneggiare, quando vuole, il campo.

Serturini e Lázaro: le protagoniste della stagione

Menzione a parte meritano le protagoniste di questa prima parte di stagione: Annamaria Serturini e Paloma Lázaro. La prima, classe ’98, si è dimostrata essere una delle migliori in campo, trascinando spesso la squadra. Sei le reti messe a segno dalla talentuosa centrocampista e dall’attaccante spagnola. Entrambe si sono contraddistinte nel rettangolo di gioco: Serturini grazie alle sue ottime prestazioni, la numero 29 grazie alla sua  grande vena realizzativa.  Ed è proprio da loro e dall’ottimo gioco che la Roma deve ripartire. Gli obiettivi sono chiari: continuità e una maggiore concretizzazione. 

Roma – Napoli, che si giocherà domenica 17 gennaio, è la partita che le giallorosse non possono sbagliare. Riparte il campionato e le aspettative sono alte.

Condividi:

Pubblicato da Melissa Violetto

Laurea Triennale in Comunicazione, Tecnologie e Culture Digitali e successivamente Laurea Magistrale in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo entrambe alla Sapienza. Amante dello sport, in particolare del calcio in tutte le sue forme. Ha collaborato con Radio Sapienza come Social Media Menager, gestendo soprattutto programmi sportivi. Innamorata dell'arte e di tutto ciò che permetta di esprimere la propria creatività.