editoriale mondiale 2018

Mondiale 2018: il calcio e le relazioni internazionali

Spesso osare, azzardare o tentare di fare un prodotto nuovo paga. Creare e avere nuove idee è sempre più difficile al giorno d’oggi. Quando si parla di sport, infatti, la tipologia di articoli che andiamo a leggere è sempre la stessa. È solo quando si smette di avere timore che si possono fare grandi cose. Partendo da questa concezione, L’Occhio Sportivo affronterà il Mondiale 2018 di calcio sotto un’altra prospettiva.

La competizione internazionale che vedrà coinvolte 32 squadre inizierà il 14 giugno. Il nostro lavoro è iniziato un mese fa e verterà, come si evince dal titolo, sulle relazioni internazionali che intercorrono tra le differenti squadre. Sei i redattori impegnati in questa particolare tipologia di articoli che verranno pubblicati a partire da lunedì 4 giugno e ci accompagneranno fino all’apertura del Mondiale 2018.

Archiviata l’esperienza Eurolega, siamo pronti per portarvi questo nuovo prodotto che mette insieme il calcio, la politica e la cultura. Tanti i temi avanzati, proposti e discussi nei nostri testi.

Nonostante l’assenza della nostra Nazionale, crediamo fortemente che questi Mondiali 2018, che si terranno in Russia, abbiano un forte significato storico e culturale data la presenza di determinate nazioni e lo Stato in cui si svolgeranno.

Ma non ci fermiamo qua. Dietro le quinte, infatti, stiamo osservando attentamente le fasi finali del campionato di Serie A di basket, le Finals NBA, i playoff della Serie A2 di pallanuoto maschile e ultimando delle rubriche che vedranno la luce in un prossimo futuro.

 

Per quanto riguarda la stretta correlazione tra calcio e relazioni internazionali che porteremo avanti nei prossimi giorni, ringraziamo il Professore Giuseppe Anzera della Sapienza, il quale ci ha fornito i temi da approfondire con i relativi articoli ed è sempre stato disponibile per chiarimenti e dubbi.

 

Appuntamento a lunedì per la nostra prima analisi.

 

Road to Mondiali 2018!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *