Coppe Europee

BCL 2021/22: la Nutribullet Treviso attende il Lavrio Megabolt ai play-in

http://www.championsleague.basketball/
http://www.championsleague.basketball/

Tempo di lettura: 3 min

Finita la regular season, l’unica squadra italiana a rimanere in corsa per la Basketball Champions League è la Nutribullet Treviso. A provar a fermare il percorso della squadra trevigiana verso la Top16 ci sarà il Lavrio Megabolt, squadra arrivata 3° nel suo girone dietro a Malaga e Dijon. Vediamo insieme le due squadre, analizzando i punti di forza e i punti di debolezza.

Nutribullet Treviso: ottimo gioco di squadra e buon tiro da 3

Top: Tra le due squadre, sicuramente la Nutribullet Treviso è la favorita tra le due compagini per il passaggio al turno successivo. La squadra allenata da Max Menetti al momento sta tirando con una buonissima percentuale da 3 punti, ovvero il 40.1%; questo fa sì che Treviso può usufruire anche del tiro dalla lunga distanza oltre che poggiarsi sulla fisicità sotto canestro di Sims. Proprio Sims, insieme alla presenza nel pitturato di Jones, permette alla Nutribullet di catturare ben 37 rimbalzi di media. Inoltre in cabina di regia, Russell distribuisce un quarto di tutti i 20 assist di media della squadra trevigiana.

http://www.championsleague.basketball/
http://www.championsleague.basketball/

Flop: La questione falli è una delle casistiche per la quale Treviso deve fare più attenzione: 19.5 falli di media sono molto e potrebbero causare problemi durante la partita. Treviso non deve perdere i suoi uomini migliori nei momenti clou della partita. Per evitare che ciò accada, bisogna evitare i vari cali di concentrazione che spesso e volentieri la Nutribullet ha avuto durante la regular season e che sono costati caro.

Lavrio Megabolt: buone individualità ma fase offensiva da rivedere

Top: Se c’è una cosa a cui la Nutribullet deve fare molta attenzione sul Lavrio, questa è l’enorome potenziale offensivo delle due stelle del Lavrio . Infatti la squadra greca gode di due buone individualità: senza più Tyson Carter che ha chiuso la Regular season con 17.8 punti di media, saranno Kaklamanakis  (13.2 punti e 8 rimbalzi di media), e Mouratos (8.8 punti) a portare avanti l’attacco del Lavrio. Inoltre la squadra greca ha appena acquistato Sanders da Trieste e Pippen dalla G-League per aumentare la propria pericolosità offensiva.

http://www.championsleague.basketball/
http://www.championsleague.basketball/

Flop: Proprio la fase offensiva è molto carente in casa Lavrio. Con la partenza di due buoni giocatori, i giocatori a cui affidare la palla sono molto pochi. Difatti con molta probabilità il principale terminale offensivo sarà Kaklamanakis, creando così poco coinvolgimento nella fase offensiva all’interno della squadra. Altro dato che dovrebbe allarmare il Lavrio sono i soli 12 assist di media nelle prime 6 gare in BCL; Difficilmente riuscirà ad avere chance nel passaggio del turno se la squadra non proverà a coinvolgere più giocatori nella fase offensiva.

Condividi:

Pubblicato da Giacomo Cotlar

Nato a Roma nel '92, laureato in "Comunicazione, Valutazione e Ricerca Sociale" presso La Sapienza. Appassionato di pallacanestro europea e NBA, hockey sul ghiaccio e Formula1